You are now at: Home » News » lingua italiana » Text

Il Vietnam espande le esportazioni di prodotti in plastica verso l'UE

Enlarged font  Narrow font Release date:2021-09-07  Browse number:588
Note: L'International Trade Center ha sottolineato che attualmente i prodotti in plastica dell'UE hanno un vantaggio nei prodotti importati, ma poiché (questi prodotti importati) non sono soggetti a dazi antidumping (dal 4% al 30%), i prodotti di imba

Recentemente, i dati ufficiali hanno mostrato che tra le esportazioni di prodotti in plastica del Vietnam, le esportazioni verso l'UE hanno rappresentato il 18,2% delle esportazioni totali. Secondo l'analisi, l'accordo di libero scambio UE-Vietnam (EVFTA) entrato in vigore nell'agosto dello scorso anno ha offerto nuove opportunità per promuovere le esportazioni e gli investimenti nel settore della plastica.

Secondo le statistiche dell'Amministrazione generale delle dogane del Vietnam, negli ultimi anni le esportazioni di plastica del Vietnam sono cresciute a un tasso medio annuo dal 14% al 15% e ci sono più di 150 mercati di esportazione. L'International Trade Center ha sottolineato che attualmente i prodotti in plastica dell'UE hanno un vantaggio nei prodotti importati, ma poiché (questi prodotti importati) non sono soggetti a dazi antidumping (dal 4% al 30%), i prodotti di imballaggio in plastica del Vietnam sono migliori di quelli quelli della Thailandia, i prodotti di altri paesi come la Cina sono più competitivi.

Nel 2019, il Vietnam è entrato tra i primi 10 fornitori di plastica al di fuori della regione dell'UE. Nello stesso anno, le importazioni dell'UE di prodotti in plastica dal Vietnam hanno raggiunto i 930,6 milioni di euro, con un aumento del 5,2% su base annua, pari allo 0,4% delle importazioni totali di prodotti in plastica dell'UE. Le principali destinazioni di importazione dei prodotti in plastica dell'UE sono Germania, Francia, Italia, Regno Unito e Belgio.

L'Ufficio marketing europeo e americano del Ministero dell'industria e del commercio del Vietnam ha dichiarato che, contestualmente all'entrata in vigore dell'EVFTA nell'agosto 2020, l'aliquota fiscale di base (6,5%) applicata sulla maggior parte dei prodotti in plastica vietnamiti è stata ridotta a zero e il sistema dei contingenti tariffari non è stato attuato. Per beneficiare delle preferenze tariffarie, gli esportatori vietnamiti devono rispettare le norme di origine dell'UE, ma le norme di origine applicabili alla plastica e ai prodotti in plastica sono flessibili e i produttori possono utilizzare fino al 50% dei materiali senza fornire un certificato di origine. Poiché le aziende di plastica nazionali del Vietnam fanno ancora affidamento sulle importazioni per i materiali utilizzati, le suddette regole flessibili faciliteranno l'esportazione di prodotti di plastica nell'UE. Attualmente, l'offerta interna di materiale del Vietnam rappresenta solo dal 15% al 30% della sua domanda, pertanto l'industria della plastica vietnamita deve importare milioni di tonnellate di PE (polietilene), PP (polipropilene) e PS (polistirene) e altri materiali.

L'ufficio ha anche affermato che l'uso da parte dell'UE di imballaggi in plastica PET (polietilene tereftalato) è in espansione, il che è un fattore sfavorevole per l'industria della plastica vietnamita. Questo perché i suoi prodotti di imballaggio in plastica convenzionale rappresentano ancora una grande percentuale delle esportazioni.

Tuttavia, un esportatore di prodotti in plastica ha affermato che alcune aziende nazionali hanno iniziato a produrre PET e si stanno preparando ad esportare nei principali mercati, tra cui l'Unione Europea. Se è in grado di soddisfare i severi requisiti tecnici degli importatori europei, i tecnopolimeri ad alto valore aggiunto possono essere esportati anche nell'UE.
 
 
[ News Search ]  [ Add to Favourite ]  [ Publicity ]  [ Print ]  [ Violation Report ]  [ Close ]

 
Total: 0 [Show All]  Related Reviews

 
Featured
RecommendedNews
Ranking